CHI SIAMO

Siamo un’antica trattoria romana con cucina casareccia. All’inizio del ‘900 i miei nonni, Margherita e Nazzareno, si trasferirono dal Reatino a Roma e rilevarono questo locale ovviamente già funzionante. Ebbero 4 figli di cui 2 maschi e 2 femmine.
Con l’avanzare dell’età, mia nonna lasciò la gestione della cucina ad una della due figlie, più precisamente Renata, mentre l’altra, Armenia, si occupava del servizio ai tavoli.
La trattoria è stata così gestita fino al 1993, anno in cui è subentrato il sottoscritto, ovvero Alessandro.

LA TRATTORIA

È una trattoria di vecchia tradizione che propone piatti semplici e genuini della cucina romana e che è gestita ininterrottamente, da 120 anni, dalla stessa famiglia, della quale Alessandro Ratini è l’esponente della quarta generazione.
Le mura della trattoria risalgono però al 1400 ed ospitavano in origine una stazione di posta lungo la Regina Viarum, luogo in cui i viaggiatori, una volta giunti alle porte di Roma, sostavano per rifocillarsi e far riposare o cambiare i cavalli.
La prima testimonianza documentata dell’esistenza del locale risale al 1436 e consiste in una mappa catastale dell’epoca nella quale come destinazione d’uso del fabbricato veniva indicata quella di locanda con cucina.
In periodo successivo, probabilmente nella seconda metà dell’Ottocento, il casale che la ospita fu sopraelevato e trasformato in un’osteria, nota come «Osteria dell’Acquataccio», che Luigi Canina* ricorda in alcuni suoi scritti.
Negli anni ’50 e ’60 la trattoria godette di una certa notorietà grazie alla frequentazione assidua delle troupe di «cinematografari» durante le pause delle riprese dei film peplum girati sull’Appia Antica.
In una delle sale interne del locale è possibile osservare una porzione del tamburo perimetrale del sepolcro di Priscilla.

TRATTORIA PRISCILLA

GALLERIA AMBIENTI

HAI QUALCHE DOMANDA?

NON ESITARE A CONTATTARCI